COME APRIRE UN PUB

< COME E Dove aprire un IRISH pub Il pub IN STILE IRISH  a differenza di altre attività si situa non esclusivamente nei centri cittadini, ma anche nelle zone periferiche. Questa scelta si verifica perché il pub è una tipologia di locale che solitamente richiede spazi relativamente ampi, usualmente non inferiori ai 100 metri quadri. Scegli possibilmente una zona che sia trafficata, e cerca di adattare la tua offerta alle esigenze della clientela del circondario.

Cosa serve per aprire un IRISHpub

Che tu sia interessato a sapere come aprire un pub birreria, o a come aprire un pub irlandese, oppure stia pensando a cosa fare per aprire un bar birreria, l’iter da seguire sarà il medesimo.

Per aprire un pub dovrai adempiere a tutta una serie di pratiche burocratiche e amministrative che caratterizzano l’avvio di qualunque attività imprenditoriale.

Tali procedure consistono nell’apertura della partita Iva, nell’iscrizione presso il Registro delle Imprese, e nella SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) presso il comune dove avrà sede il tuo pub. A tutto ciò va sommato l’apertura di una posizione Inps e Inail, sia per il titolare che per lo staff.

Inoltre dovrai essere in possesso dell’attestato DAB (distribuzione alimenti bevande) per l’esercizio dell’attività e il tuo locale dovrà ottenere la certificazione HACCP direttamente dall’Asl di competenza per quanto riguarda il rispetto delle norme igienico-sanitarie.

Quanto costa aprire un IRISH pub

Aprire un IRISH pub comporta un investimento piuttosto ingente. Con evento design e  con l’esperto architetto Vincenzo Cuglietta SI RIESCE A REALIZZARE CON CIFRE GIUSTE, chiaramente  per partire avrai bisogno di una base  che tale base viene in simbiosi alla progettazione di massima , in cui si totalizza il numero di posti a sedere, la location, la sistemazione degli spazi operativi, quali bancone, gurdaroba, sala fusti, servizi igienici e cucina con un prezzo medio per l’acquisto di una licenza per questo genere di impresa.

La spesa di notevole entità sarà data dalle attrezzature per la cucina, le quali dovranno rispettare certi parametri imposti dalle norme igienico-sanitarie, e dall’acquisto degli arredamenti, i quali saranno scelti in base alla tipologia di pub che si intende creare. Se vorrai creare un pub di stampo classico, non potrai prescindere dall’avere un arredamento pub inglese ovvero irish pub.

Aprire un pub comporta ovviamente anche notevoli costi di gestione. Oltre alle forniture della materia prima, e solitamente il pagamento dell’affitto e delle varie utenze, vanno tenuti in considerazione le spese per gli stipendi  dello staff, che preferibilmente dovrà aver un certa formazione.

Un irish pub non può fare a meno della musica, ma fai attenzione: dovrai versare una quota alla Siae per il rispetto delle norme sui diritti d’autore.

Identico discorso vale qualora volessi trasmettere gli incontri sportivi del momento: in questo caso dovresti pagare un abbonamento Sky Business o Mediaset Premium dedicato alla fruizione in locali pubblici.

Le modalità di finanziamento

Se non puoi aprire un pub con le tue risorse dovrai ricorrere a qualche forma di finanziamento. Le vie da percorrere sono:

  • Richiedere un prestito ad un ente bancario: dovrai mostrare le adeguate garanzie per il rientro del finanziamento, che sarà soggetto al pagamento di tassi di interesse.
  • Accedere al programma “Nuove imprese a Tasso Zero” promosso da Invitalia (Agenzia Nazionale per lo Sviluppo d’Impresa)  se hai un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, oppure sei una donna, la tua attività potrà essere finanziata fino al 75 % dell’investimento stimato.
Cresta Help Chat
Send via WhatsApp