Irish pub,brand di successo

PROGETTAZIONI

Ci sono molte differenze tra un pub irlandese e la sua controparte britannica. Innanzitutto le facciate sono meno decorate e, appese sopra la porta, generalmente non ci sono delle insegne con scritto il nome del pub. L’uso del termine “bar” al posto di pub è più frequente in IRLANDA che nel REGNO UNITO.

Prima degli anni sessanta, quando si diffusero i supermercati, le drogherie erano molto diffuse nel paese, e i pub irlandesi spesso operavano anche come “drogherie di liquori”, conciliando le due attività (in alcuni casi i padroni dei pub erano anche becchini, e questa strana combinazione sopravvive ancora oggi irlanda). Questa attività di osti-droghieri nacque verso la metà del XVIII secolo, quando si diffuse una tendenza alla moderazione che obbligò i padroni dei pub a diversificare i loro affari per far fronte alla diminuzione di vendite dei liquori.Un public bar alle isole Orcali

Con l’aumento della concorrenza, molti pub decisero di abbandonare la loro attività per dedicarsi esclusivamente alla vendita sotto licenza; tuttavia molti pub in Irlanda hanno conservato le caratteristiche della drogheria del XIX secolo, con il bancone e gli scaffali che occupano la maggior parte dello spazio, lasciandone poco per i clienti. In irlanda del nord le “drogherie di liquori” furono obbligate a scegliere tra le due attività con la divisione dell’Irlanda nel 1922, e per questo motivo lì non si trovano più pub di questo tipo.

A differenza dei pub inglesi, quelli irlandesi spesso prendono il nome dal proprietario (attuale o precedente) come ad esempio Murphy’s o O’Connor’s, e sono assenti nomi tradizionali di pub. Tra i più famosi pub tradizionali di Dublino che hanno le caratteristiche sopra sottolineate citiamo O’Donoghue’s, Doheny, Nesbitt’s, e Brazen Head, che si vanta di essere il più antico pub d’Irlanda (onorificenza che invece spetta al Sean’s Bar ad Atholone).

I pub dell’Irlanda del Nord sono per gran parte identici a quelli del resto dell’isola. Un effetto marginale dei “Troubles” è la mancanza di un’industria del turismo, e questo implica che è sopravvissuta una più grande percentuale di pub tradizionali irlandesi, riadattati negli interni allo stile di quelli inglesi degli anni cinquanta e sessanta. Queste modifiche furono guidate dall’esigenza di espandere gli spazi in cui i clienti potevano sedersi, soprattutto dovuta alla crescita del numero di turisti in seguito alla fine dei “disordini”. Tra i più tipici pub di Belfast ricordiamo il National Trust’s Crown Liquor Saloon, e il più antico della città: McHugh’s. Al di fuori di Belfast, alcuni pub come ad esempio The House of McDonnell a Ballycastle o Grace Neill’s a Donaghadee sono rappresentativi del tipico pub di campagna.

Sebbene alcuni dei pub appena elencati siano stati ampliati nel tempo, in tutti i casi sono state conservate le caratteristiche zone dei banconi così com’erano originariamente, e per questo possono essere considerati dei tipici esempi di “pub tradizionali irlandesi”. La maggior parte dei pub, al giorno d’oggi, sono stati riammobiliati secondo lo stile originale durante gli anni novanta, in molti casi per aumentare la loro attrattiva verso i turisti e per assomigliare agli “Irish pub” che si trovano sparsi per il mondo; di conseguenza hanno più caratteristiche in comune con questi (spesso sono stati ammobiliati dalle stesse compagnie) che con i veri pub tradizionali a cui pretendono di assomigliare.

L’immagine sentimentale che molti turisti o emigranti hanno dell’Irlanda, in molte zone ha influenzato le trasformazioni dei pub. Il fatto che spesso all’interno dei pub ci sia musica dal vivo è un mito creato dall’industria del turismo. A testimonianza di questo, i “singing pub” sono del tutto assenti in zone dove il turismo non è la principale voce dell’economia locale, come le Midlands, le contee di confine o l’Irlanda del Nord.

Spesso i pub “turistici” servono cibo ai clienti, fenomeno di nascita abbastanza recente (a partire dagli anni settanta). Prima di allora, nella grandissima maggioranza dei pub irlandesi non era servito cibo, dal momento che mangiare fuori non era un’usanza molto comune in Irlanda, e tutti i paesi e le città avevano almeno un luogo di ristoro, dove il cibo era disponibile per tutto il giorno. La stessa situazione la troviamo ancora nei pub tradizionali di campagna che tuttora non servono cibo; tuttavia nelle principali aree urbane come Dublino, Armagh, Galway e Sligo i pub fanno da mangiare a qualsiasi ora del giorno e come risultato si è avuto un incremento del numero di irlandesi che mangiano fuori casa.

Dopo l’entrata in vigore della legge antifumo in Irlanda, molti pub hanno creato per i fumatori, delle aree esterne spesso riscaldate. La legge è stata applicata anche in Irlanda del Nord dall’aprile del 2007.

Soprattutto negli anni ottanta e negli anni novanta sono stati aperti molti Irish pub in tutto il mondo, da Boston a Francoforte, da Johannesburg a Pechino. Questi, in molti casi hanno molte caratteristiche in comune con i pub in Irlanda, ma in molti altri sono solo pallide imitazioni.

LAVORI FATTI A MANO,MATERIALE LEGNO MASSELLO TINTO

Tavolo fratino 150x80x3 tinta naturale IDEALE PER ARREDO PIZZERIA, ARREDO PUB ARREDO CASA DI MONTAGNA PESO KG 26 ALTEZZA 75 CM TAVOLO TIROLESE

Tavolo fratino 150x80x3 tinta naturale

IDEALE PER ARREDO PIZZERIA, ARREDO PUB

ARREDO CASA DI MONTAGNA

PESO KG 26

ALTEZZA 75 CM

TAVOLO TIROLESE

TEMPI DI CONSEGNA 12/18 GG LAVORATIVI + 6 TRASPORTO

SGABELLI PER PUB

ARREDI PER PUB IN STILE IRISH, IN STILE COUNTRY, IN STILE INDUSTRIAL,IN STILE VINTAGE,

bancone bar stile industriale

locali industrial chic

arredamento bar stile vintage

arredamento stile industriale online

arredo bar industriale

stile industrial chic

ristorante stile industriale

bancone bar industrial chic